Scopri il mondo delle multidiscipline con T.D.S.G.Rimini!
Il T.D.S.G.Rimini promuove attivamente il Triathlon e il Duathlon attraverso la realizzazione di materiale informativo, numerosi incontri tra sportivi e l'organizzazione di alcune importanti gare nazionali e internazionali.

Get the Flash Player to see this player.

Iscrizione 3° Triathlon del Titano

12 agosto 2012

Il 3° Triathlon del Titano si svolgerà nella Repubblica di San Marino il prossimo 19 Agosto.

Il costo dell’iscrizione è di € 30,00 per master e senior ed € 15,00 per gli junior. Per le iscrizioni successive al 15 Agosto 2012 vi sarà una maggiorazione di € 10,00.

La quota di iscrizione va inviata via bonifico al seguente conto corrente intestato a PA Incentive:
IBAN IT 11L 06285 24214 CC0145460582
con la causale “Iscrizione 3° Triathlon del Titano”

Inviare la ricevuta del pagamento via fax al 0541 305879 o per posta elettronica a iscrizioni@paincentive.it

Per completare l’iscrizione è necessario compilare il form su questa pagina.

Momento magico: Petrini argento ai Mondiali juniores e Parmigiani oro alla finale di Coppa Italia

27 settembre 2011

Quando si dice un momento magico… E’ stato davvero indimenticabile il fine settimana del 24 e 25 settembre per i ragazzi del Triathlon Duathlon SGR Rimini che hanno raggiunto risultati importanti a coronamento del duro lavoro fatto durante tutta la stagione.

Partiamo dalla spoletina in forza al Td Elena Maria Petrini che non smette mai di stupire. Dopo il decimo posto ai mondiali di triathlon di Pechino di due settimane fa, infatti, questa volta la giovane atleta non manca il podio e si aggiudica una favolosa medaglia d’argento ai Mondiali juniores di duathlon che si sono svolti a Gijon in Spagna.

Con una gara impeccabile nella quale è rimasta sempre tra le primissime, la Petrini ha tagliato il traguardo in 1h 3’ 37’’. Meglio di lei ha fatto solo l’imprendibile venezuelana Joselin Brea con il tempo di 1h 3’ 12’’. Sul terzo gradino del podio è salita la spagnola Melina Alonso con 1h 3’ 51’’.

Ma le soddisfazioni per l’atleta del Td non sono finite qui: dopo l’argento individuale è giunto anche l’oro con la staffetta mista. In squadra con la Petrini c’erano Delian Stateff, Giorgia Priarone e Matthias Steinwandter (campione del mondo individuale). Il quartetto ha chiuso la gara in  1h 29’ 47’’ precedendo la Spagna (1h 30’ 39’’) e il Sud Africa (1h 38’ 53’’). L’atleta spoletina ha saputo anche in questo caso dare il suo contributo decisivo visto che è riuscita a passare il testimone al compagno in prima posizione.

Soddisfazioni per i riminesi anche nella competizione riservata agli “Elite” (vinta dal portoghese Sergio Silva) dove si è fatto valere il giovane Alessio Picco, giunto nono con una bella prova, sempre a ridosso del gruppetto di testa.

La staffetta “elite” italiana ha guadagnato invece la quinta piazza. Al primo posto la Francia.

Il Mondiale di Gijon era valevole anche per le categorie Age group, dove non mancano i risultati positivi. Da segnalare il bel bronzo di Silvia Serafini nella categoria 40-44 anni e il quinto posto di Massimo Torsani nella cat. 45-49. Massimo Strada è giunto ventitreesimo tra i 40-44 mentre Davide Bascucci venticinquesimo tra i 20-24.

Dicevamo che il weekend appena trascorso è stato magico per il Td Rimini. Infatti i successi e le vittorie sono arrivati anche da quel di Cremona, dove si sono svolte le finali del circuito di Coppa Italia e la Coppa delle Regioni riservate ai giovani.

Sabato si sono svolte le finali del circuito di Coppa Italia, che ha visto al via gli atleti delle categorie Youth A (nati nel ’96-97), Youth B (’94-’95), gli Junior e gli Under23; domenica si è replicato con la Coppa delle Regioni a staffetta (due Youth ed uno Junior). Sono stati circa 250 i partecipanti, in rappresentanza di oltre trenta società provenienti da tutta Italia.

In questo bel contesto il riminese Michelangelo Parmigiani ha fatto suo l’oro nella categoria Youth B. Parmigiani ha raggiunto il brillante traguardo grazie a una frazione podistica impressionante. Un finale di stagione davvero esaltante per il riminese, già sesto domenica scorsa nella Coppa Europa Juniores di Bled (SLO).

Inoltre, insieme a Dario Chitti e Michele Pezzati, l’atleta riminese è riuscito a guadagnare l’argento per l’Emilia-Romagna nella Coppa delle Regioni (al primo posto il Lazio, al terzo la Lombardia). Uno storico risultato per la nostra rappresentativa. Sempre per Coppa delle Regioni la compagine femminile in cui erano le riminesi Elena Viani e Caterina Moroni ha invece concluso al quindicesimo posto.

Tornando alla Coppa Italia, oltre all’oro di Parmigiani va segnalata la bella prova nella categoria Under23 di Alberto Della Pasqua che ha raggiunto il terzo gradino del podio.

Tra le Yuoth A buona l’ottava posto di Caterina Moroni seguita da Elena Viani e Martina Ioli.

Nella stessa categoria ma al maschile hanno partecipato anche Vittorio Marini e Nicolò Paganelli.

Per finire, il prossimo appuntamento per i giovani atleti delle multidiscipline sarà sabato proprio a Rimini, in occasione dei Campionati Italiani di Triathlon Sprint. Da non perdere.

Alla conquista della TriKids Nord Est Cup. TD medaglia d’oro

6 settembre 2011

Domenica 4 settembre a San Candido (BZ) si è svolta la finalissima del circuito Tri Kids Nord Est Cup, composto da sette prove di multidiscipline disputatesi nel corso della stagione nel nord-est del Paese (compreso il Triathlon Kids di San Marino del 21 agosto scorso organizzato proprio dal Triathlon Duathlon SGR Rimini).

Per i giovanissimi del TD Rimini quella di domenica è stata una giornata da ricordare e incorniciare, infatti dopo sette anni finalmente i ragazzi guidati da Romina Ridolfi e Massimo Strada si sono aggiudicati la medaglia d’oro del circuito.

Una vittoria conquistata con pochissimo margine sul Bressanone Nuoto con cui durante la stagione si è accesa una serrata e sportiva battaglia per la leadership della classifica di società. Mentre il terzo posto è stato assegnato al Marostica Triathlon.

Come dicevamo la finale si è svolta a San Candido domenica scorsa e ha coinvolto oltre 140 atleti dagli 8 ai 19 anni. Diversi i podi occupati dai giovani di Rimini, con le nette vittorie di Nicolò Strada, autore di un en plein che lo ha portato a conquistare tutte e sette le prove, Elisa Arcangeli e Michelangelo Parmigiani, premiato anche come atleta rivelazione del circuito.

Brillanti piazzamenti anche di Sara Moretti, seconda dietro la Arcangeli, Matteo Ricci quinto tra i pari età con la miglior gara della stagione, Nicolò Paganelli quinto nella sua categoria seguito  dal compagno Vittorio Marini, mentre Elena Viani si è portata a casa un gran bell’argento.

A ridosso delle prime posizioni anche le “cucciole” (8, 9 anni) al primo anno di attività Alessia Paganelli, Nicole Arcangeli e Myral Greco e i maschietti Lorenzo Viani e Mattia Paganelli. Quarto posto ai piedi del podio per Caterina Moroni tra le YoungA e settimo per Martina Ugolini tra le YoungB.

La classifica finale ha visto i giovani riminesi primeggiare nelle rispettive categorie sempre con Strada, Arcangeli e Parmigiani, e conquistare un secondo posto con Caterina Moroni e due bronzi con Cecilia D’Aniello e Sara Moretti.

Assenti, ma determinanti ai fini della classifica finale con i punti raccolti nelle gare precedenti, Cecilia D’Aniello, Riccardo Mariani, Tomas Greco e Martina Ioli a cui va il ringraziamento da parte della società.

“Un risultato dato dalla partecipazione compatta di tutta la squadra – afferma Romina Ridolfi – Sono estremamente felice per questa vittoria, inseguita per tanti anni e frutto di un team che ha partecipato coeso al circuito conseguendo tra l’altro anche diverse affermazioni individuali. Sapevamo di poter vincere, ma la finale di San Candido è stata determinante e i ragazzi hanno dato il meglio di sé.  Vorrei inoltre fare una dedica speciale a Cecilia D’Aniello, fermata ai box da un piccolo problema di salute. E un ringraziamento a Massimo Strada che mi aiuta nel coordinare gli allenamenti di tutti i ragazzi”.

Prossimo appuntamento per i kids di Rimini alla finale di Coppa Italia e Coppa delle Regioni il 24 e 25 settembre a Cadrezzate (Varese).

Luca Facchinetti argento agli Italiani di Triathlon di Revine Lago

4 luglio 2011

Quella di sabato 2 luglio è stata una giornata davvero emozionante per atleti e tecnici del Triathlon Duathlon SGR Rimini, infatti il giovane ravennate (classe ’88) Luca Facchinetti si è aggiudicato a sorpresa la medaglia d’argento ai Campionati italiani di Triathlon Olimpico Elite e Under 23, che sono andati in scena a Revine Lago (TV).

Fin dalle prime bracciate l’alfiere del Td  - allenato da Costantino Bertuccelli – ha dimostrato di essere in grande forma, realizzando una gara di assoluta qualità: ottimo nuoto, controllata frazione ciclistica e molto bene anche nella corsa finale. Facchinetti è rimasto ben inserito nel gruppo di testa formato da sette atleti, che sono usciti insieme dall’acqua e di comune accordo hanno ‘tirato’ fino a guadagnare cinque minuti sui diretti inseguitori.
Nell’ultima frazione, poi, è stato l’unico a resistere ad Alessandro Fabian (Carabinieri), quinto agli ultimi Europei, cogliendo il risultato più importante della sua giovane carriera. Il tutto dopo un  inverno non facile in cui ha dovuto superare una micro frattura (la seconda in sei mesi) al piede.

Questa la classifica finale: primo Fabian, per il terzo anno consecutivo, con il tempo di 1h51’16’’, secondo Facchinetti con 1h51’42’’, terzo Alberto Casadei (GS Fiamme Oro) con 1h52’24’’.

Invariata la classifica con i primi due piazzamenti anche per la rassegna under23, con Fabian e Facchinetti primo e secondo, ma al traguardo, terzo in graduatoria, Davide Bargellini del Friesian Team.

Segnaliamo che Massimo Strada, altro riminese in gara, si è aggiudicato il 27esimo posto.

Infine, nella competizione al femminile dominata da Anna Maria Mazzetti delle Fiamme Oro, una foratura ha interrotto la gara di Gaia Peron mentre era nel gruppetto di testa. L’altra riminese Maria Ciocca è arrivata al decimo posto.

Un finesettimana da incorniciare. Petrini quarta agli Europei di triathlon, Sella oro e Picco argento agli italiani di duathlon

27 giugno 2011

Non poteva essere migliore il finesettimana appena trascorso per gli atleti del Triathlon Duathlon SGR Rimini. Infatti sono stati davvero numerosi i successi conquistati dal team romagnolo a partire dallo straordinario quarto posto nella categoria junior di Elena Maria Petrini (la spoletina in forza al Td) ai Campionati Europei di Triathlon disputatisi a Pontevedra (Spagna) dal 24 al 26 giugno.

La Petrini, che per l’occasione ha vestito la maglia azzurra, si è confermata una vera campionessa tanto da svolgere una gara brillante fin dalle prime battute, uscendo tra le prime dieci dalla frazione di nuoto e proseguendo poi nel gruppo di testa per tutta la successiva frazione ciclistica. Nella prova di corsa si è mantenuta nel gruppetto di tesa, tagliando il traguardo con un positivo quarto posto ad appena 6 secondi dal podio.
“Gara dura, ho fatto dei buoni cambi e sono riuscita a stare nel gruppo con le più forti, sempre tra le prime cinque, me la sono giocata tutta e sono soddisfatta” – ha dichiarato a caldo Elena Petrini.

Per la cronaca la vittoria è andata alla tedesca Hanna Philippin che ha concluso in 1.54.02, seguita dalle ungheresi Eszter Dudas e Eszter Pap.

Spostandoci “in casa”, un’altra donna ha fatto gioire la società riminese: Maria Alfonsa Sella, che ha sbaragliato le avversarie in gara per il Campionato Italiano di Duathlon classico in scena a Cesate il 26 giugno.

Quella della Sella è stata una prova senza rivali, dal primo all’ultimo chilometro, fino al taglio del traguardo raggiunto dopo 2h4’22’’. Dietro di lei Alice Capone (Forhans Team) in 2h08’00’’ e Daniela Pallaro del Padova Triathlon (2h08’47’’). Da segnalare gli ottimi piazzamenti di altre due riminesi: Silvia Serafini quarta e Maria Ciocca quinta.

Non è finita qui. Visto l’oro della Sella anche gli uomini si sono dati da fare e Alessio Picco è riuscito ad agguantare il bronzo dopo aver condotto la prima frazione assieme a Danilo Brustolon delle Fiamme Oro e Fausto Dotti dell’Ingelmann che alla fine sono arrivati rispettivamente primo e secondo.

Questi i tempi: Brustolon 1h45’50’’, Dotti 1h46’43’’, Picco 1h47’07’’. Inoltre al quinto posto si è piazzato un altro giovane riminese, Alberto Della Pasqua che dopo una prima frazione in sordina ha recuperato grazie alla parte in bici. Ancora: settimo Riccardo Alvano e undicesimo Corrado Armuzzi.

Il campionato di Cesate era valevole anche per le categorie di amatori Age group. Ovviamente non sono mancate le medaglie… Nella categoria S4 (35-39 anni) Nadia Rossi e Luisa Caggiati sono arrivate seconda e terza, mentre Paolo Sorichetti si è aggiudicato l’oro nella categoria M1 (40-44) e Danilo Pascucci l’argento nella categoria M3 (50-54).

Successi anche per il Triathlon olimpico di Fiastra, in occasione dell’Ecochallenge, dove si sono registrate le vittorie in solitaria dei riminesi Luca Facchinetti (Td) e Gaia Peron (da
quest’anno nelle fila delle Fiamme Oro).

A PORTO SANT’ELPIDIO DUE MEDAGLIE D’ORO PER ELENA MARIA PETRINI E I GIOVANISSIMI SUL SECONDO GRADINO DEL PODIO

23 maggio 2011

Una grande kermesse giovanile delle multidiscipline quella che si è svolta sabato 21 e domenica 22 maggio a Porto Sant’Elpidio (FM), dove si sono svolti il Campionato italiano di Aquathlon, il Trofeo Italia di triathlon, la Coppa Italia triathlon e il Trofeo Italia di duathlon e triathlon.

I numeri sono stati quelli delle grandi occasioni: 600 giovani atleti, in rappresentanza di 55 società sportive provenienti da 19 regioni italiane per le numerose gare in programma.

Ovviamente non potevano mancare i piccoli del Triathlon Duathlon SGR Rimini che si sono sempre distinti per impegno e capacità tanto che il gruppo dei giovanissimi ha conquistato il secondo gradino del podio dietro allo squadrone del Minerva Roma e davanti a LC Bozen. E’ il terzo anno che i più piccoli atleti riminesi conquistano il podio, dopo il secondo posto del 2009 e il terzo dello scorso anno.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono stati i piazzamenti individuali dei 10 giovanissimi che hanno consentito il secondo posto di società.

Le “cucciole” (8-9 anni) hanno riscontrato il sesto posto con Nicole Arcangeli, il nono con Alessia Paganelli e il 19esimo con Myral Greco nella competizione di triathlon. Da segnalare che sono tutte e tre del 2004 (e quindi tra le più piccole in gara).

Stessa categoria per il maschietto Tomas Canuto che ha portato a casa ben due risultati importanti: è arrivato terzo nella gara di aquathlon e primo in quella di duathlon per merito di una frazione ciclistica eccezionale.

Un super Nicolò Strada si è fatto valere tra gli “esordienti” (10-11 anni) vincendo sia nel duathlon che nel triathlon con vantaggi di oltre 20 secondi sugli avversari.

Tra le “ragazze” (12-13 anni) Sara Moretti ed Elisa Arcangeli si sono difese alla grande, la prima cogliendo il secondo posto nel duathlon e il terzo nel triathlon, la seconda vincendo il triathlon e arrivando sul terzo gradino del podio nel duathlon.

Nella categoria “ragazzi” bene Matteo Ricci, a ridosso dei primi dieci nel triathlon e ottavo nel duathlon, ma anche Mattia Paganelli e Lorenzo Viani hanno portato punti importanti per la causa.

Ma la due-giorni di Sant’Elpidio ha visto protagonisti anche i ragazzi un po’ più grandicelli quelli che hanno gareggiato nelle diverse categorie “giovani”.  Anche in questo caso non potevano mancare i successi per il Td.

Nel Campionato italiano di aquathlon Elena Maria Petrini (la spoletina in forza al Td) si è aggiudicata vittoria e titolo tra le juniores. Mentre nella stessa competizione un buon sesto posto è andato a Michelangelo Parmigiani tra gli Yough B a conferma dei buoni progressi già evidenziati ad inizio stagione nella disciplina del duathlon. Buoni piazzamenti anche per i giovani Youth A Nicolò Paganelli, al debutto tra i grandi, Vittorio Marini, Elena Viani, Cecilia D’Aniello, Caterina Moroni, Martina Ioli, queste ultime penalizzate da una partenza in acqua non proprio perfetta.

Per la Coppa Italia di triathlon ancora una vittoria senza problemi per Elena Maria Petrini tra le juniores, che si aggiudica così ben due medaglie d’oro. Secondo posto per Elena Barucci tra le U23 e terzo per Alberto Della Pasqua tra gli U23. Ancora un piazzamento nei dieci per Michelangelo Parmigiani, nono tra gli Youth B. Bene anche Vittorio Marini (15°) e Nicolò Paganelli (20°) tra gli Youth A ed un bel riscatto per Elena Viani (settima) e Cecilia D’Aniello (decima) entrambe tra le prime dieci Youth A.  Buoni piazzamenti anche per Martina Ioli e Caterina Moroni.

Una grande conferma del buon lavoro effettuato dalla società riminese con i propri ragazzi, allenati da Romina Ridolfi con il supporto di Massimo Strada.

ITALIANI DI VERBANIA: MEDAGLIA D’ARGENTO PER MARINI E BRONZO PER LA STAFFETTA MASCHILE

12 aprile 2011

Vittorio Marini, Andrea Fiorani, Michelangelo Parmigiani

Duecentocinquanta concorrenti per le prove individuali e oltre 50 squadre per le staffette si sono dati battaglia il 9 e il 10 aprile a Verbania per i Campionati Italiani Giovani di Duathlon individuali e a squadre (formula a staffetta).

Un intenso weekend di duathlon al quale hanno preso parte con successo i ragazzi del Triathlon Duathlon Rimini che sono riusciti a conquistare ben due medaglie: quella d’argento individuale di Vittorio Marini (nella categoria Youth A) e quella di bronzo a squadre (categoria Youth) di Vittorio Marini, Andrea Fiorani (lo spoletino in forza al TD) e Michelangelo Parmigiani.

Vittorio Marini, classe 97 al secondo anno nella categoria Youth A (nati nel ’96 e ’97), sabato ha portato a casa un grande risultato con quello che il suo tecnico Romina Ridolfi definisce “un capolavoro di gara”. Al terzo posto dopo la prima frazione, nel ciclismo è riuscito a rimanere – nonostante non sia proprio la sua disciplina migliore – incollato al gruppo di testa formato da sette ragazzi. Nell’ultima frazione ha corso davvero forte cogliendo sul finale l’argento con 24’53’’. Primo si è classificato Alberto Chiodi della Virtus (24’48’’) mentre è giunto terzo Francesco Cangelosi del Friesian Team con 24’57’’. Da segnalare il 16esimo piazzamento di un altro riminese, Nicolò Paganelli.

Anche tra le ragazze (sempre categoria Youth A) il TD si è ben comportato con il sesto, settimo e ottavo posto rispettivamente di Caterina Moroni – nonostante qualche malanno fisico di troppo negli ultimi 10 giorni – Cecilia D’Aniello, al debutto nella categoria, e Elena Viani. In gara anche Martina Ioli, al primo anno di categoria, giunta 28^. Per la cronaca, la vittoria è andata a Gaia Pizzi de La Fenice.

Negli Youth B (nati nel ’94 e ’95) era lecito aspettarsi qualcosa di più da Michelangelo Parmigiani, ma una frazione troppo generosa in bici gli è costata cara nell’ultima parte di corsa: 17esimo piazzamento per lui. In gara anche Andrea Fiorani, giunto 22esimo.

Tra gli Junior, in una competizione dominata da Matthias Steinwandter, 17esima piazza per Andrea Viani.

Ma veniamo alle staffette. Il TD era presente con due compagini, una Youth maschile e una Youth femminile (le staffette potevano essere composte indifferentemente da Youth A e Youth B). Ebbene, i ragazzi (Vittorio Marini, Andrea Fiorani e Michelangelo Parmigiani) sono stati capaci di inventarsi una gara magistrale in cui Marini – in terza frazione – ha saputo nuovamente decidere le sorti della gara. Buona la prima parte di Fiorani che è riuscito a dare il cambio a Parmigiani a ridosso del gruppo di testa; Michelangelo con una gran frazione ha poi lanciato Marini in terza posizione con 15” sul quarto concorrente. Marini, salito in sella con un vantaggio ridotto, è riuscito a mantenere la scia dell’atleta del Fresian Team. I due insieme hanno colmato il gap che li separava dalla seconda squadra (Virtus) e così sono rimasti in tre a giocarsi i gradini bassi del podio (la gara era in mano saldamente alla Minerva Roma). Alla fine Fresian secondo e TD terzo dopo un testa a testa durato 800 mt. Questi i tempi: Minerva Roma 56’20’’, Friesian Team 59’32’’, TD 59’41’’.

Anche le ragazze si sono ben difese (Caterina Moroni, Cecilia D’Aniello e Elena Viani), considerando che si trattava di tre Youth A, e hanno chiuso al sesto posto non molto lontane dal podio conquistato dal Torino Triathlon, dalla Minerva Roma e dal Cus Udine.

MARIA ALFONSA SELLA E’ ANCORA UNA VOLTA CAMPIONESSA ITALIANA ALL’IRONMAN DELL’ELBA

27 settembre 2010

E’ forse la più famosa e dura prova nel panorama delle multidiscipline: domenica 26 settembre a Marina di Campo sull’Isola D’Elba è andato in scena il 7° Elbaman (l’Ironman dell’Elba), valevole come Campionato Italiano che si disputa sui 3,8 km di nuoto, 180 di bici e 42,2 km di corsa.

All’appuntamento non  potevano mancare gli alfieri del Triathlon Duathlon SGR Rimini che ha conquistato il tricolore grazie alla imprendibile siciliana Maria Alfonsa Sella, per la quarta volta campionessa italiana di ironman.

La giovane atleta del Td non ha solo portato a casa il titolo nazionale, ma ha sbaragliato tutte le avversarie, anche quelle straniere, vincendo la gara assoluta. Uscita dall’acqua con 6 minuti di ritardo dalla coppia formata dall’olandese Eva Janssen e dalla tedesca Michaela Schneck, la Sella è riuscita a recuperare grazie a una strepitosa maratona finale (chiusa il 3h20’43’’), lasciandosi alle spalle prima l’olandese e poi la tedesca.

Ma i successi per il TD non sono ancora finiti: infatti per quel che riguarda il podio tricolore va segnalata la tripletta tutta riminese formata dalla Sella, medaglia d’oro, e dalle compagne di squadra Elisabetta Stampi (argento) e Silvia Serafini (bronzo). Il terzetto ha consegnato in questo modo al TD Rimini anche la medaglia d’oro riservata ai team.

“Questa gara rappresenta sempre una grande fatica – ha affermato la Sella – ma sono felicissima di aver centrato il poker tricolore. Direi che tutte le frazioni sono andate bene, anche se alla fine della bici mi chiedevo come avrei potuto affrontare la maratona. Poi invece ce l’ho fatta alla grande e ne sono molto contenta, soprattutto perché le avversarie erano di altissimo livello”.

Nella gara maschile segnaliamo la vittoria di Matteo Annovazzi del Peperoncino Team, mentre i migliori riminesi sono stati Massimo Strada, Paolo Sorichetti e Riccardo Alvano.

Durante gli stessi giorni, il 25 e 26 settembre, è andata in scena anche una due giorni interamente dedicata ai giovani a Bolsena, dove si è disputata la Finale di Coppa Italia e la Coppa della Regioni di triathlon.

Ancora una volta la spoletina Elena Maria Petrini ha dimostrato il suo valore e la grande forma in questa stagione vincendo la finale di Coppa Italia tra le juniores. Con questo successo la giovanissima atleta ha messo il sigillo su una splendida stagione; per lei infatti oltre alla medaglia d’oro sul campo, anche la vittoria della classifica finale. Quinto piazzamento per l’altra riminese Elena Cavallini.

Tra le ragazze Under 23 ottimo il secondo posto di Lara Barucci.

Per le più piccole, in gara tra le Youth A, il TD ha incamerato due buoni piazzamenti, il nono e il decimo, raggiunti da Caterina Moroni e Martina Ugolini. Peccato per Elena Viani, caduta in bici mentre era a ridosso delle prime dieci. Ha comunque finito la gara.

Venendo ai ragazzi, molto bene Alberto della Pasqua (U23), sesto sul campo e secondo nella classifica finale.

In gara tra gli juniores anche Daniele Ricci, Carlo Tugni e Andrea Viani.

Giornata storta invece per Michelangelo Parmigiani, in competizione con gli Youth B.

Per quanto riguarda la Coppa della Regioni, è già motivo di grande orgoglio per il TD il fatto che la rappresentativa dell’Emilia-Romagna ha visto convocati tutti i giovani atleti riminesi. Il team composto da Petrini-Moroni-Ugolini è giunto quinto al traguardo, mentre la squadra in cui era inserito Alberto Della Pasqua si è piazzata sesta.

Per finire in bellezza, il Td SGR ha conquistato per la seconda volta consecutiva una splendida doppietta sul podio dei Campionati Universitari, svoltisi a Catania. Infatti i due ravennati Gaia Peron e Luca Facchinetti hanno raggiunto entrambi la medaglia d’oro, bissando il titolo dello scorso anno.

TD RIMINI MONDIALE! ELENA MARIA PETRINI ORO E GAIA PERON BRONZO

13 settembre 2010

Un finale di stagione davvero intenso quello del Triathlon Duathlon Rimini che nel giro di una settimana ha partecipato, con i suoi atleti migliori, ai Campionati Mondiali di Duathlon, svoltisi a Edimburgo il 4 e 5 settembre, e ai Campionati Mondiali di Triathlon Olimpico e di Aquathlon a Budapest (8-12 settembre).

Ma andiamo per ordine e partiamo dal mondiale di duathlon per il quale la nazionale azzurra comprendeva due alfieri del TD: Alessio Picco, nella categoria Elite, e Alberto Della Pasqua tra gli juniores. Da segnalare la presenza del pluricampione riminese Alessandro Alessandri all’interno dello staff tecnico, mentre era stato convocato e avrebbe dovuto partecipare alle gare anche Luca Facchinetti, ma per un infortunio ha dovuto rinunciare all’evento.

I due portacolori riminesi si sono ben comportati, portando a casa una buona 28^ posizione per Alessio Picco e un ottimo piazzamento per Alberto Della Pasqua (alla sua seconda presenza in nazionale dopo L’Europeo di Nancy) che nonostante un’estate difficile è riuscito a concludere la prova, su bici Prestigio, in nona posizione. La vittoria è andata allo spagnolo Uxio Abuin Ares, davanti all’australiano Michael Gosman e al messicano Jose Louis Cordova.

Nella gara elite maschile, vittoria di Bart Aernouts, che insieme agli altri due compagni di squadra, ha fatto realizzare la ‘tripletta’ sul podio al Belgio, grazie all’argento Rob Woestenborghs e al Bronzo Joerie Vansteelant.

Per la cronaca nella gara Elite femminile il titolo è stato vinto dalla campionessa inglese Catriona Morrison, davanti alla francese Sandra Levenez e all’australiana Felicity Sheedy-Ryan.

Ottima la presenza dei rappresentanti riminesi tra gli azzurri anche in occasione dei Campionati Mondiali di Triathlon Olimpico e di Aquathlon svoltisi a Budapest dall’8 al 12 settembre.

E proprio nella competizione iridata di aquathlon è arriva la prima medaglia per il TD: quella di bronzo conquistata dalla straordinaria Gaia Peron nella categoria Elite. Uscita per prima dall’acqua, nulla ha potuto contro le due padrone di casa Martik Vanek (Hun) e Szandra Szalay (Hun): la prima ha preso la testa negli ultimi 2,5 chilometri, la seconda l’ha raggiunta sul rettilineo finale.  Comunque ottimo risultato per la campionessa italiana di aquathlon 2010.

Ma le medaglie non finiscono qui e la solita spoletina del TD, Elena Maria Petrini, ha conquistato un’esaltante vittoria nella categoria Junior. Uscita in testa dopo la frazione di nuoto, l’azzurra non ha più mollato la prima piazza conquistando l’oro sull’ungherese Eszer Pap (Hun) e su Mira Bednarovicova (Svk).

Per quel che riguarda la disciplina di triathlon olimpico, sempre Elena Maria Petrini è stata protagonista di una discreta gara nella sua categoria (junior), giungendo 24^ al traguardo di una competizione vinta dall’australiana Ashleigh Gentle. La gara Junior maschile è andata allo spagnolo Fernando Alarza.

Il podio femminile elite è stato conquistato da due australiane: Emma Snowsill e Emma Moffat. Al terzo posto la svizzera Nicola Spirig. La Moffat si è comunque aggiudicata la World Championship Series 2010. Tra gli elite uomini invece vittoria di Alistair Brownlee, seguito da  Javier Gomez (ESP) e Steffen Justus (GER). A Gomez la vittoria della World Championship Series.

Il titolo mondiale Under 23 di triathlon è andato all’inglese Jonathan Brownlee e all’australiana Emma Jackson.

Tornando sul territorio nazionale, il 12 settembre a Chioggia si è concluso il Circuito Nazionale di Triathlon Sprint e il TD è giunto quarto, rimontando dall’ottava posizione grazie alle buone prestazione individuali dei suoi partecipanti.

Per finire un’altra buona notizia: a Borgonovo Val Tidone (PC) i kids, e cioè i giovanissimi del TD, hanno conquistato per il terzo anno consecutivo l’Emilia-Romagna Tri Kids Cup davanti a Pro Piacenza Team e Cus Parma.

Classifiche del Triathlon Sprint Meeting Rimini

23 agosto 2010

Get the Flash Player to see this player.

Sito del Challenge Rimini

Pagina Facebook