CAMPIONATO ITALIANO DI DUATHLON A STAFFETTA – RIMINI 19 APRILE 2009


 20090419_184727_1.jpg

 

 

La giornata grigia non ha fermato i Campionati Italiani assoluti di duathlon che oggi, 19 aprile, hanno visto protagonista la competizione a squadre sul suggestivo scenario del Lungomare di Rimini e di Piazzale Fellini della bella città romagnola.La manifestazione è organizzata dall’associazione riminese Triathlon Duathlon SGR Rimini, supportata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Rimini, dalla Federazione Italiana Triathlon e dall’Esercito Italiano, in particolare dal personale della Caserma “Giulio Cesare” di RiminiLa giornata di oggi ha fatto seguito al campionato individuale di sabato 18. Nella stessa serata di sabato è stata premiata la migliore società del 2008 in tutte le discipline e distanze. Questo titolo è stato assegnato al Triathlon Duathlon SGR Rimini, che detiene a oggi un altro primato: quello del circuito denominato Campionato Italiano per società e che è costituito da 5 tappe dislocate nel corso della presente stagione agonistica (questo di Rimini rappresenta il quarto appuntamento). Grazie alle prestazioni di tutti gli atleti riminesi nella competizione di sabato, il TD ha allungato la distanza sugli avversari, guidando questa speciale classifica con 2550 punti, davanti al Triathlon Cremona Stradivari con 1133 e all’Athletic Runner Climber con 976.Ma torniamo alla gara di oggi (domenica 19): la competizione a squadre ha visto protagoniste ben 200 compagini (150 maschili e 50 femminili).Il titolo “a squadre” (tre componenti per ogni team) prevede la formula a staffetta: gli atleti hanno gareggiato in ordine successivo, coprendo ognuno la distanza del duathlon super sprint (km 2,5 di corsa, 10 di bicicletta e 1,5 di corsa).In campo femminile il titolo è stato assegnato alla Triathlon Cremona Stradivari, grazie a una splendida ultima frazione di Martina Dogana. Con lei in squadra anche Monica Cibin e Irma Ventura (tempo totale di 1h33’38”). Grande soddisfazione per la staffetta “rosa” del Triathlon Duathlon SGR Rimini, che ha guadagnato la medaglia d’argento con Romina Ridolfi, Silvia Serafini e Maria Alfonsa Sella (ieri terza nella gara individuale). Per loro il cronometro si è fermato a 1h34’34”. Sul terzo gradino del podio la Jhonny Triathlon (Roma) con Alice Capone, Martina Contorni e Sara Desideri che hanno chiuso la gara in 1h34’41”. Si conferma in questo modo la stessa identica classifica dello scorso anno.Per la cronaca: il primo cambio ha visto protagoniste Daniela Chmet (Polizia di Stato) seguita da Alice Capone (Jhonny Triathlon), Alexa Giussani (Atletica Bellinzago) e Romina Ridolfi del TD al quarto posto. Le seconde frazioniste sono arrivate al traguardo nel seguente modo: prima Irma Ventura del Cremona Stradivari, seguita da Sara Desideri della Jhonny Triathlon, terza Silvia Serafini del TD con un grande tempo. Per finire, nell’ultima decisiva parte di gara, Martina Dogana ha incrementato il vantaggio, mentre la Sella ha recuperato di una posizione.Altri buoni risultati per i team riminesi sono stati raggiunti da Rossi, Ferri e Cavallini, giunte settime, e da Petrini, Stampi e Frisoni che hanno conquistato la sedicesima piazza.”Siamo felicissime – commenta Romina Ridolfi del TD – E’ stato un gran risultato. Ho temuto per la mia prima sezione di corsa, ma ho dato il massimo. Poi in bici è stata durassima e quando sono arrivata all’ultima corsa ero sfinita, ma dovevo tenere duro e ho stretto i denti… Alla fine siamo molto soddisfatte del risultato!”Il titolo italiano a squadre maschile è andato invece alle Fiamme Oro che hanno dominato la competizione con il gruppo Manuel Canuto, Alberto Alessandroni, Lambruschini con il tempo di 1h21’10”. Alle loro spalle il C.S. Carabinieri Alessandro Fabian, Daniel Hofer e Giuseppe Ferraro in 1h21’26”. Bronzo per la squadra di casa T.D. SGR Rimini, con il terzetto formato da Piergiorgio Conti, Alessandro Alessandri e Alessio Picco 1h21’53”.Competizione maschile resa difficile dalla pioggia battente ma non per questo meno serrata e spettacolare. Al primo passaggio di testimone il portacolori del TD Rimini, Conti, è passato in quattordicesima piazza. Un recupero da campione quale ha sempre dimostrato di essere, in seconda frazione, ha permesso a uno strepitoso Alessandro Alessandri di recuperare ben dieci posizioni e lasciare una buona quarta piazza a Picco. Sempre nella seconda frazione la testa della gara è stata saldamente mantenuta da Alberto Alessandroni (Fiamme Oro) seguito da Daniel Hofer (Carabinieri).L’ultima e decisiva parte di gara ha confermato la leadership delle Fiamme Oro con un inossidabile Lambruschini che ha ulteriormente incrementato il vantaggio sui Carabinieri rappresentati da Ferraro. Alle loro spalle la lotta per il bronzo ha visto protagonista Picco che ha progressivamente distaccato gli avversari regalando la seconda medaglia del campionato al TD.”Ho dato il massimo per recuperare il più possibile – commenta Picco – e guardavo avanti sempre alla ricerca del podio”.

Scrivi un commento